mercoledì 6 luglio 2011

Dead Snow, di Tommy Wirkola (Norvegia 2009)

Trama: Alcuni studenti universitari di medicina raggiungono uno chalet di montagna immerso nelle nevi per trascorrere una vacanza in allegria e spensieratezza. Contro ogni previsione, dovranno affrontare degli zombie nazisti...



Zombie nazisti? Ma che si sono inventati stavolta?
Il breve prologo di Dead Snow mostra una ragazza (se non fosse per la voce, potrebbe passare per ragazzo! Ah, questi scandinavi ) in fuga da un qualche assalitore misterioso... fuga che terminerà in modo drammatico (come in ogni prologo horror che si rispetti). Subito dopo, conosceremo i protagonisti del film, studenti universitari diretti verso una baita immersa nelle nevi perenni e completamente fuori dal mondo. Ben presto il gruppo, composto da 4 ragazzi e 3 ragazze, dovrà parcheggiare i veicoli e marciare per ben tre quarti d'ora con gli zaini sulle spalle. Arrivano a destinazione e... inizia la festa di sangue? Ovviamente no! Dovremo sorbirci pazientemente le birbonate di questi fessacchiotti, osservandoli con scarso interesse mentre tracannano birre e scambiano occhiate ammiccanti!
E poi?
E poi, signore e signori, bisogna armarsi di pazienza, poichè nei primi 40 minuti non c'è un minimo di azione! L'unico fatto degno di nota riguarda la visita serale di un uomo misterioso che, pur di scroccare una tazza di caffé (che cacchio ci faceva di sera in mezzo alla neve? Mah), racconta ai protagonisti ed agli spettatori una storia di guerra. Giusto una trovata per giustificare ciò che sta per accadere e nulla più.

Quando lo spettatore medio inizia a considerare l'idea di prendere in mano la custodia di Dead Snow e di riporre il DVD promettendosi di non toccarlo mai più, ecco che il film cambia marcia: si inizia a ragionare! Splatter vecchia scuola, qualche elemento comico, demenzialità macabra... in alcuni casi, il film riesce quasi a raggiungere lo stile di Peter Jackson ai tempi di Bad Taste e Splatters - Gli Schizzacervelli! Da sottolineare però che ho detto "in ALCUNI casi" e "QUASI a raggiungere"! La sezione "movimentata" di Dead Snow è composta da qualche colpo di genio diluito con momenti grotteschi deboli e poco efficaci, comunque apprezzabili dopo aver visto 40 minuti di nulla, ma pur sempre fiacchi.

A peggiorare la situazione, i protagonisti di Dead Snow prendono spesso scelte idiote, fin troppo stupide! Pare che non vedano l'ora di sparpagliarsi a casaccio, giusto per vedere chi arriva più lontano prima di essere raggiunti dagli zombie!
La storia segue percorsi prevedibili e già tracciati miliardi di volte da altri titoli precedenti, risultando quindi abbastanza scontata (seppur vi sono altri elementi "di contorno" un poco fuori dai soliti binari).
Una buona dose di comicità circostanziale la si trova solo in fase molto avanzata del film. Ma questo basta per salvare il tutto?

La recitazione in Dead Snow è complessivamente accettabile. Gli attori, quasi tutti giovani, regalano una prova soddisfacente. Da questo punto di vista, un difetto vero e proprio lo si può trovare nella caratterizzazione dei personaggi: clichè a valanga!
Tra i maschi: il belloccio in attesa dell'arrivo della sua compagna (qualche riga più su vi ho parlato dell'ambigua scandinava che appare nel prologo e muore... ecco, è lei), il laureando in medicina che sviene alla vista del sangue (uff...), il cretino sporcaccione dalla lingua sciolta ed il ciccionazzo buontempone. I fantastici 4! Bah...
Sul fronte femminile poco cambia! Abbiamo la naturalista, l'immancabile "innamorata" e la scream queen che strilla ogni quindici secondi.

Dal punto di vista degli effetti speciali, invece, Dead Snow regge abbastanza bene. Così come nella storia, la produzione ha puntato sul grottesco invece di affidarsi al realismo, una scelta che ben si accosta a questo genere di pellicole.
Nella seconda metà del film lo splatter abbonda e, fino ai titoli di coda, aumenta sempre di più, sempre di più. Un crescendo che i fanatici del gore apprezzeranno senza ombra di dubbio.

Gli zombie nazisti di Dead Snow, contrariamente a quanto lascia intendere la locandina, non sono assolutamente comici, anzi! Abbiamo a che fare con dei non morti crudeli e spietati, capaci di correre instancabilmente ( Vi immaginate i tradizionali zombie romeriani ciondolanti mentre inseguono una preda sulla neve? Quelli non avrebbero percorso più di 20 metri all'ora. Questi sembrano invece i figli di Carl Lewis) e particolarmente resistenti. Non si fermano dopo il classico colpo in testa e possono incassare una miriade di mazzate prima di accasciarsi a terra.

Ultimo punto: il finale. Dead Snow poteva distinguersi un attimino da molti altri titoli se solo avesse optato per una risoluzione non dico per forza originale, ma almeno curiosa e stravagante. E invece no, quasi a simboleggiare una carenza di idee in fase di sceneggiatura, la pellicola si conclude fin troppo frettolosamente con una scena fin troppo prevedibile. Davvero un peccato.

Dead Snow è un'occasione gettata al vento almeno per metà. L'idea alla base del progetto era perfetta per realizzare una nuova icona dello splatter demenziale (zombie nazisti? Una trovata degna della Troma), ed invece il risultato finale mostra una pellicola dotata sì di qualche buon momento, ma troppo lenta nelle fasi di "quiete prima della tempesta" e carica di passaggi fiacchi decisamente poco azzeccati.
Lo consiglio a chi adora le commedie horror cariche di splatter da b-movie.
Voto personale: 6--
Voto trashosità: 6
Voto splatterosità: 7 1/2

9 commenti:

  1. non è male, considerando le boiate circolanti...

    RispondiElimina
  2. Credo che l'unico grande difetto di questo film sia la parte iniziale in cui non succede nulla, per il resto mi è sembrato buono.
    Comunque i nazisti zombie non sono un'idea originale di Tommy Wirkola, erano già apparsi in altre pellicole, le più famose delle quali credo siano Oasis Of The Zombies, Zombie Lake e Shock Waves.

    RispondiElimina
  3. Messaggio destinato al caro anonimo che, in maniera matura, ha scritto un commento di quattro parole su Dead Snow includendo una bestemmia apposta (vedi commenti al film The Human Centipede 2): la moderazione su Blogger non consente di modificare i messaggi degli utenti, ma solo di eliminarli. Di conseguenza, il tuo BEL FILM PORCO eccetera è stato rimosso. Che tu sia un ragazzino o un adulto con una mentalità da ragazzino, fermati un attimo a riflettere prima di riempirmi il blog di vaccate. La cosa non mi spaventa, per ogni 5 minuti che perdi a pensare e scrivere la boiata del momento io spendo un secondo. Alla fine direi che ti stanchi prima tu, dico bene? Ma mettiamo caso che io ignori completamente il tuo operato. Cosa ottieni riempiendo questo spazio web di sproloqui infantili? La mia rabbia non credo, dunque... divertimento? Spero per te di no! Vediamo... notorietà? Nemmeno, perché sei così sfrontato e coraggioso da tenerti anonimo. Comunque sia, mettimi alla prova. Spendi una giornata a riempirmi il blog di commenti idioti, passerò verso sera e pulirò tutto in 5 minuti. Alla prossima ;)

    RispondiElimina
  4. Ma non parlargli proprio a sto tizio. Non lo merita. Dai che adesso mi iscrivo! è un pò che ti seguo! per le donazioni...uhm...quando troverò un lavoro...XD

    Gianmario.

    RispondiElimina
  5. Come non detto...al momento non ho un blog e non ho intenzione di "migrare" o farmi account a vuoto, però pubblicità te la faccio eccome! Comincio da facebook!
    Ah, a proposito: spero tu non abbia intenzione di abbandonare definitivamente le recensioni scritte per quelle audiovideo! Magari potresti alternare e/o combinare le cose ;) Comunque vada, buon lavoro. Anzi, buone "ferie" se possibile. Un saluto!

    Gianmario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per l'impegno spam :).
      Le recensioni scritte? Non so, il fatto è che con i video ho maggiori possibilità di esprimermi con vaccate e via dicendo. Sto ancora "imparando" il mestiere (metti a paragone il primo video con l'ultimo, impossibile non notare differenze), tuttavia mi diverte ed è una strada che apre più porte sotto qualsiasi punto di vista. Pensavo addirittura di aprire nuove videorubriche, videolog e via dicendo.
      Insomma, vediamo come va ;).
      Alla prossima!

      Elimina
  6. Mai pensato di fare una "retrospettiva" sulla saga di Resident Evil? Meriterebbe diverse "stroncature"...Magari potresti aspettare il settembre del 2014, se tutto andasse bene, avresti un'intera "esalogia" da stroncare, e perché no, tutta in un botto, in un bel mega-video... ;)

    Gianmario

    RispondiElimina
  7. Hey Scream ti consiglio vivamente di vedere Dead Snow 2, ha tutto ciò che era mancato nel predecessore. Molto più sangue, molte più risate, epicità a gogo ;)

    Ho una piccola pagina su FB e ti seguo da poco sul tubo, ti spiace se spammo un po'? :P
    Comunque ho pubblicato da poco la mia recensione di questo film e a breve rilascerò anche quella del secondo.Continua così :D

    https://www.facebook.com/PassionForTrashon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina