giovedì 12 aprile 2012

Guida ai sottogeneri dell'horror - Sesta Parte

Benvenuti al penultimo appuntamento con la Guida ai Sottogeneri dell'Horror di Stroncando l'Orrore. Ebbene sì, siamo arrivati alla sesta puntata cercando di catalogare e descrivere le sottocategorie più gettonate appartenenti al genere horror, fatto che dovrebbe invitare a riflettere tutti gli "snobboni" che hanno sempre sparato con convinzione sentenze tipo "eh, ma i film horror sono tutti uguali, visto uno visti tutti" (come no! Se avete posato gli occhi sulla porcherrima saga di Twilight potete infatti evitare quella di Venerdì 13, la trilogia de La Casa, La Cosa di Carpenter e via dicendo, tanto sono praticamente uguali!).
Nella scorsa puntata vi avevo promesso che questo sesto appuntamento sarebbe stato il "capitolo conclusivo" ma, a causa di alcuni "errori di calcolo", sembra proprio che non sarà così.
Bando alle ciance e passiamo direttamente alle penultime voci rimaste della guida, e ricordate: un film può incorpare due o più sottogeneri contemporaneamente!

Splatterstick

Che diavolo è 'sto "splatterstick"? Ok, avete presente lo slapstick? No? Eccheccacchio... va bene, va bene, ci vuole una breve lezione del professor Scream. Dunque, per slapstick intendiamo quelle gag tipiche soprattutto (ma non solo) dei vecchi film comici dove l'attore cercava di divertire gli spettatori ripiegando esclusivamente sulla mimica facciale e sulle azioni. Parliamo quindi dello scivolone sulla buccia di banana, della torta in faccia e delle pazzesche capriole di Charlie Chaplin.
Fin qui ci siamo? Bene! Lo splatterstick non è altro che una fusione tra slapstick e splatter... e non aggrottate quelle ciglia! Vediamo... Ecco, La Casa 2 è uno splatterstick. Ash si trancia la mano destra con la motosega perché posseduta da uno spirito, quindi ha inizio un assurdo confronto tra il protagonista e l'arto mozzato. Piatti in testa, grotteschi tentativi di strangolamento, diti medi alzati (uhm... o si dice "dita medie"? Mah!)... questo è lo splatterstick! No, le parole non sono sufficienti, soprattutto per chi non ha visto La Casa 2. Coraggio, ancora una volta vi do una mano... letteralmente! (Purtroppo non riesco ad incorporare il video, dunque vi posto direttamente il link)


Chiaro adesso il concetto? Eccellente, ora vi confonderò un po': anche la saga di Final Destination è splatterstick!

Schema-tipo

Semplicemente non esiste. Fate caso agli unici due film splatterstick citati fino ad ora, ovvero La Casa 2 e Final Destination. Non hanno molto in comune, dico bene? Dunque è impossibile tracciare uno schema-tipo per questa sottocategoria il cui unico limite è la fantasia.

Sono film splatterstick: La Casa 2, L'Armata delle Tenebre, Fàinal Destinescion, i sangria-party, La Casa dei 1000 Corpi

Teen Horror

Come è facile intuire dal nome stesso, i teen horror sono film dell'orrore orbitanti attorno alla figura di giovincelli, universitari o liceali che siano. Vengono fatti con lo stampino (mi riferisco ai teen horror, non ai giovincelli) in quanto accorpano TUTTI le stesse tematiche: droga, alcool, sesso occasionale, storielle sentimentali prive di importanza, ragazzini nerd schifati dal mondo, bulli sportivi, colonne sonore indie/punk rock e via dicendo. Insomma, con i teen horror vale davvero la regola "visto uno, visti tutti", soprattutto con quelli usciti negli ultimi 15 anni. Ed il problema è che Hollywood continua a sfornare senza interruzione questi titoli-spazzatura con una frequenza impressionante (un teen horror ogni 25 secondi). Secondo gli sceneggiatori americani, il 99% dei ragazzi di età compresa tra i 15 ed i 22 anni

  • Consuma quantità industriali di droghe
  • Ingolla più alcolici in una sera di Robert De Niro in una settimana
  • Ha un'attività sessuale paragonabile a quella di un ex presidente del consiglio italiano (signor Ghedini si fermi, NON HO FATTO NOMI!)
  • Non ha genitori (nei teen horror si vedono di rado)
  • Non ha senso dell'umorismo (le battute comiche nei teen horror sono penose)
  • Non dispone dell'intelligenza sufficiente per rimanere 15 minuti da solo e sopravvivere
  • È misteriosamente imbottito di soldi (compra cibo, bevande, droghe, benzina, sigarette, vestiti, armi e corrompe giudici solo con la paghetta)
  • Disprezza la cultura e chiunque vada a scuola per STUDIARE
  • È addestrato nell'uso delle armi da fuoco al punto di riuscire a colpire un moscerino a 600 metri con una pistola semiautomatica
  • È bello
  • Porta sempre con sé una tenda da campeggio per qualche "scappatella occasionale"

Porca l'oca, davvero un bel messaggio per le nuove generazioni! Insomma, chi guarda un teen horror se non i veri "teen"? È come se la Disney producesse Bambi 2: La Vendetta, sequel dove il tenero cerbiatto uccide cacciatori a tutto spiano per vendicare la morte della madre. Di conseguenza:

  • Film d'animazione della Disney = pubblico costituito da bambini
  • Messaggio di vendetta e violenza riservato ai più piccoli = piccoli Terminator crescono

Che tristezza...

Schema-Tipo

I teen horror molto spesso vanno "a braccetto" con gli slasher. Lo schema-tipo infatti è pressoché identico a quello già visto alla sezione Slasher Movie di questa guida, ovvero:

  • Presentazione della protagonista (ragazza nell'80% dei casi, masculo nel restante 20%)
  • Presentazione della migliore amica della protagonista, del fidanzato, degli amici sbevazzoni, del netturbino, del panettiere di fiducia, del sindaco, della squadra di football del college, dei vicini di casa, di un barbone suonato, dell'amico di colore
  • Un misterioso assassino uccide l'amico di colore della protagonista (regola d'oro dell'horror: "il nero muore per primo")
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • L'assassino uccide il barbone suonato
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • L'assassino uccide il nettubino
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • L'assassino uccide il panettiere
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • L'assassino uccide il sindaco
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • L'assassino uccide i vicini di casa della protagonista
  • Protagonista scioccata commenta l'evento con le amiche
  • Svolta: la squadra di football del college, gli amici sbevazzoni, la migliore amica ed il fidanzato danno un festone a base di alcool
  • I giovini si 'mbriacano incuranti della notevole catena di omicidi abbattutasi sulla loro cittadina (qualcosa tipo "24 vittime in 48 ore")
  • L'assassino si autoinvita alla festa e, mascherato, compie un massacro senza precedenti
  • La migliore amica della protagonista si fa prendere dall'assassino per consentire al personaggio principale di filarsela
  • La protagonista si trova di fronte al killer che, contrariamente a quanto ci si aspetterebbe, NON PROCEDE immediatamente all'esecuzione della ragazza! E no, prima deve legarla ad una sedia, poi rivelarle la sua identità, indi spiegarle le ragioni del suo gesto e solo DOPO passare all'azione
  • A questo punto, la protagonista scopre che l'assassino è... (opzioni differenti)
  1. La sua migliore amica, incacchiata con la protagonista perché le ha fregato il ragazzo
  2. Il suo fidanzato, incacchiato con la protagonista perché è matto da legare
  3. Il papà della protagonista, incacchiato con la figlia perché sbevazza e si droga invece di studiare
  4. Il netturbino, incacchiato con la protagonista perché lascia sempre i sacchetti della spazzatura aperti
  5. Il panettiere, incacchiato con la protagonista perché non si decide mai a pagare il conto aperto ormai da diversi mesi
  • La protagonista lotta contro il killer che ha sterminato il 50% degli abitanti della cittadina dove si svolge il tutto e vince
  • Titoli di coda

Sono teen horror: cacchio, sarebbe una lista infinita! Vediamo un po'... Solstice, 13Hrs, Jennifer's Body, The Nun, Boogeyman II (il più teen della trilogia, ma anche gli altri non scherzano), i Teletubbies, Dead Snow, Non Aprite Quella Porta, Non Aprite Quel Cancello, Jeepers Creepers, Stay Alive, i concerti di Justin Bieber


Thriller Horror

Cacchio, certo che questa puntata della Guida ai Sottogeneri dell'Horror è davvero intensa! Allora, possiamo stabilire differenti filoni di thriller horror.

  1. Il protagonista continua ad indagare su alcuni misteriosi omicidi e scopre, verso il finale, di avere a che fare con una creatura mostruosa o con qualcosa di soprannaturale
  2. Il protagonista continua ad indagare su alcuni omicidi apparentemente di natura soprannaturale e scopre, verso la fine, di avere a che fare con un essere umano
  3. Il protagonista sa chi è l'assassino e, per questo, viene perseguitato a morte fino alla fine del film
  4. Il protagonista è l'assassino
  5. Il protagonista è il protagonista
  6. L'assassino è Jessica Fletcher

In poche parole, il thriller horror è un thriller contornato da scene cruente di morte e componenti mostruose/soprannaturali... ma questo l'avevate già capito, giusto?

Schema-tipo

Eccovi la traccia-esempio di un thriller horror

  • Presentazione del protagonista, tizio qualunque che conduce una vita qualunque e gira con il suo costosissimo macchinone qualunque
  • Una serie di strani omicidi si abbatte sulla città. Tutte le vittime vengono ritrovate senza occhi, senza denti, senza braccia, senza gambe, senza vestiti, senza organi interni, senza sangue e con evidenti segni di morsi ed artigli di natura sconosciuta
  • Il protagonista se ne frega
  • Il misterioso assassino uccide la vicina di casa settantenne del protagonista (scena vissuta dal punto di vista del cattivo, quindi non sappiamo ancora chi o cosa è)
  • Anche se l'unica cosa che gli ha detto la vicina in 10 anni è "abbassa quel dannato stereo, brutto imbecille, o chiamo la polizia così ti perquisisce casa e ti trova la droga perché quelli come te li conosco siete dei poco di buono la rovina di questa società la mia pensione è bassa per colpa tua muori", il protagonista decide di investigare privatamente per cercare di acciuffare l'assassino
  • Muore un'altra persona, il protagonista si fionda a casa dell'affascinante sorella della vittima sottoponendole un terzo grado
  • Invece di cacciare a pedate il cialtrone protagonista, la sorella della vittima si lascia consolare ed inizia a flirtare, passando così al grado di co-protagonista
  • Muoiono altre 40 persone. I due personaggi principali continuano a gironzolare per la città raccogliendo indizi ed inquinando involontariamente le scene del crimine
  • Stufa di trovarseli sempre tra i piedi, la polizia ferma i protagonisti, li scheda come "indiziati", dice loro di stare fuori dalla faccenda, li minaccia pesantemente e li manda a casa
  • Il protagonista non si ferma, anzi, è più motivato ad andare avanti
  • I due personaggi principali studiano su una mappa della città le posizioni dei vari omicidi ed intuiscono dove colpirà l'assassino, quindi si recano sul posto
  • Piccola parentesi: i protagonisti hanno cercato di avvertire la polizia ma nessuno crede alle loro parole, oppure se ne sono altamente infischiati decidendo di agire (e morire) di loro iniziativa
  • I protagonisti si trovano faccia a faccia con l'assassino, ovvero un ratto gigante di 650 Kg vestito da imbianchino che vive nelle fogne del parco
  • La protagonista viene ferita, mentre il protagonista riesce a mettere in fuga la bestia
  • Il protagonista prima si preoccupa delle condizioni della co-protagonista, poi le ordina di cercare aiuto e di pensare da sola a curarsi perché lui "ha da fare"
  • Il protagonista entra nelle fogne, quindi scena da 40 minuti dove non accade nulla
  • Il protagonista trova finalmente il ratto imbianchino e, guardandosi le mani, scopre di non avere un piano od un'arma per sconfiggerlo
  • Scena di lotta codarda, ergo il ratto imbianchino sfascia tutto cercando di colpire il protagonista in fuga
  • Il protagonista trova casualmente una bombola di gas e la pistola appartenente al custode delle fogne che il ratto gigante ha precedentemente ucciso (particolare mai citato nel film fino ad ora)
  • Il protagonista lancia la bombola verso il ratto imbianchino e, mostrando capacità di mira eccezionali, spara un proiettile da distanza notevole centrando la "trappola mortale"
  • Esplosione devastante, tuttavia... non è ancora finita! Il ratto imbianchino è ferito, ma ancora vivo
  • Arrivano 500 agenti di polizia armati capeggiati dalla protagonista femminile, quindi pioggia di piombo diretta verso il ratto imbianchino
  • L'incubo è finito. Il protagonista rincasa con la sua nuova "compagna di vita"
  • Cliffhanger: il ratto imbianchino aveva una sessantina di figli...
  • Titoli di coda
Trama alternativa da thriller horror

  • Arriva Jessica Fletcher, muore qualcuno
  • La rognosa Jessica rompe le scatole a tutti ponendo domande trabocchetto
  • Jessica trova il colpevole
  • Appuntamento al prossimo omicidio che, casualmente, avverrà con la Fletcher nei paraggi

Sono thriller horror: The Night Flier, Il Mistero del Bosco, L'Inconfutabile Verità sui Demoni, La Signora in Giallo



Se proprio non ne potete più di questa Guida ai Sottogeneri dell'Horror di Stroncando l'Orrore, ho buone notizie per voi: il prossimo episodio sarà l'ultimo, promesso! Andate dunque a prenotare lo champagne per festeggiare il lieto evento e preparatevi, perché esamineremo quattro importantissime sottocategorie (beh, a dire il vero tre importantissime ed una mooolto meno degna di nota) più... qualche sorpresa! Non mancate!

1 commento:

  1. Hahahaha!!! ABBASSO I TEEN HORROR E VIVA JESSICA FLETCHER XD

    RispondiElimina